La ciliegia

ciliegie3_618

La ciliegia è il frutto dei veri golosi, come si dice….una ciliegia tira l’altra e non se ne ha mai abbastanza!

La pianta di ciliegio è originaria dell’Asia Minore, è stata introdotta in Italia dai Romani circa tremila anni fa dalla Grecia ed in breve si sono diffuse in tutta Europa.

 

-Stagionalità

Da Maggio a Luglio

-Varietà

Le specie che hanno dato origine a tutte le varietà sono due:

Il Prunus avium, la ciliegia dolce, dal quale derivano tutte le varietà tenerine e duracine. Le tenerine sono a polpa tenera e di colore rosso scuro mentre le duracine o duroni sono più grandi e con polpa soda, possono essere di colore rosso scuro o nero con polpa rossa oppure di colore rosso chiaro con polpa giallastra o tendente al rosa.

Il prunus cerasus dal quale abbiamo amarene,vescicole e marasche.

-La scelta

il frutto a defferenza di altri non continua la maturazione dopo averli raccolti, quindi devono essere turgidi e con il picciolo verde vivo.

– Preparazione e conservazione

Vanno conservate in un luogo fresco ed asciutto in un sacchetto di carta, mai usare la plastica.

– Proprietaà e valori nutrizionali

Le ciliegie sono dotate di vitamine A, B e C, sali minerali e oligoelementi preziosi zinco, rame, manganese, cobalto.
Contengono levulosio, uno zucchero adatto anche agli obesi e ai diabetici. Il fatto che siano praticamente prive di grassi e proteine le rende uno spuntino sano e poco calorico.

 

 

Non ci sono ancora commenti,puoi essere il primo a lasciarne uno!

Lascia un commento

Note: Commenti sul sito web riflettono le opinioni dei rispettivi autori, e non necessariamente le opinioni di questo portale web. I membri sono pregati di astenersi da insulti, parolacce e di espressione volgare. Ci riserviamo il diritto di cancellare qualsiasi commento senza preavviso o spiegazioni.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono firmati con *

*
*